Sarmede il paese delle fiabe

Quando: nei week end di Ottobre

Dove: a Sarmede (TV)

Maggiori informazioni sull’evento:Link

Costo: 10€ gli adulti, 5 € i bambini

Ristorante consigliato nelle vicinanze: Al castelletto, a Cappella Maggiore (TV) Link

Cos’è: Cantastorie, mangiafuoco, giocolieri… un vera e propria esibizione di artisti di strada. Non mancano le bancarelle di “pincionerie”


IMG_4493.JPG

Siamo stati a Sarmede in una splendida domenica di Ottobre. Per vivere l’evento con u po’ di calma e senza la calca, siamo partiti verso metà mattina. L’autostrada A28 permette di arrivare in poco tempo da qualsiasi punto del Veneto.

Prima di entrare di paese ci siamo fermati  “Al Castelletto”, una trattoria graziosa dove il personale è molto cordiale e si mangia squisitamente ad un prezzo ragionevole. Lo consigliamo caldamente.

Alle porte di Sarmede un grande parcheggio raccoglie tutte le auto, e da lì in pochi minuti si giunge all’ingresso della manifestazione. Alle 13:30 il parcheggio era già pieno a metò, ma per le strade di Sarmede non è stato difficile muoversi con il passeggino.

All’ingresso si paga il biglietto … e poi si va a caccia di artisti…. vi elenchiamo quelli che ci sono piaciuti di più!

IMG_4480.JPG

Fakir Show

Moris e Genny ci hanno rapito con il loro giochi di illusionismo, con il fuoco … e con quel piccolo serpentello arancione. 20 minuti molto “caldi

IMG_4466.JPG

Face Painting

Quale bambino resiste alla tentazione di farsi disegnare la faccia?

El diabolero

Forse lo spettacolo più bello. Il ragazzo austriaco ci sa fare con il diablo. Brillante tecnica di giocoliera, lanci fino a 35 metri di altezza, incredibile charme, umorismo e doti di improvvisazione contraddistinguono l’artista. DA NON PERDERE

IMG_4467.JPG

Giochi di un tempo

Nel cortile vicino all’ingresso est, ci sono i giochi di un tempo: “il bambino che non gioca non è un bambino, ma l’adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che ha dentro di sé”.
Cerchi delle biciclette, corsa dei sacchi, tiro alla fine, tiro dell’elastico, giochi con la palla: un po’ come tornare al Grest

IMG_4490.JPGIMG_4493.JPG

La città dei ragazzi.

Un grande tendone con i laboratori per i bimbi: la bottega della pasta, quella della ceramica, la apsticferia, il tipografo, il muratore… insomma ad ognuno il mestiere che più gli va a genio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...