Col casco nella vecchia strada della Valcellina

Punto di Partenza: Ponte Antoi, sul lago di Barcis, al confine tra Veneto e Friuli-Venezia Giulia

Lunghezza: circa 3 km (andata e ritorno)

Adatto ai passeggini: sì, la strada è asfaltata (strada in discesa all’andata!)

Altitudine: 400 m

Costo: 3 € (solo gli adulti)

Per i più pigri: un trenino rosso può accompagnarvi nell’escursione.


Il lago di Barcis si raggiunge facilmente dalla pianura: si trova a circa 30-40 minuti lontano dalla A28, con un dislivello minimo. Qualche tornante, delle lunghe gallerie (una addirittura lunga 5 km) e, prima di arrivare a Barcis, sulla sinistra, all’inizio del Lago, trovate il ponte Antoi.

Si parcheggia al centro visitatori: nelle vicinanze, alla sinistra della galleria, trovate la biglietteria. Il costo di ingresso alla strada è di 3 euro ad adulto. Allacciate bene il caschetto si parte, per la vecchia strada della Valcellina.ù

Questa era la vecchia strada che metteva in comunicazione la pianura con il lago di Barcis, operativa fino agli anni ’90 quando la lunga galleria l’ha messa in pensione. La strada risale lungo il torrente valcellina, incastrandosi tra le rocce. Oggi è una via ciclo-pedonale, aperta solo in estate.

Come si diceva, la camminata inizia con un lungo e buio tunnel: da qui una lieve discesa conduce fino al ponte tibetano. La strada attraversa diverse gallerie (vero refrigerio in estate): sulla sinistra è protetta dalla montagna (che a volte sovrasta la strada), sulla destra scorre il torrente. Ogni tanto sporgetevi a scorgere il torrente e gli anfratti che questo ha creato nei millenni.

Per i monellini valutate l’opzione monopattino: la discesa (a parte qualche centinaio di metri all’inizio) è piacevole e non troppo pericolosa.

Dopo circa un chilometro, troverete il ponte tibetano: una bella (ma corta) avventura che permette di vedere il canyon dall’alto. Accessibile solo dai bimbi dai 7 anni in su.

Si ritorna alla partenza percorrendo la strada al contrario.

Punto di ristoro: Osteria Ponte Antoi. Ottimo per una merenda post passeggiata. Se volete fermarvi per pranzo, prenotate con largo anticipo


Cosa vedere nelle vicinanze

  • Lago di Barcis: si può fare la passeggiata lungolago che dal ponte Antoi arriva all’abitato di Barcis. La passeggiata è in piano, su delle passerelle, e in gran parte all’ombra. Lungo il tragitto ci sono anche delle giostrine.
  • Sentiero del Dint: non adatto a passeggini o bimbi piccoli, è un sentiero panoramico che permette
  • Andreis: paesino molto caratteristico, si trova poco prima di arrivare a Barcis. Noi ci siamo fermati per pranzo: camminare per i vicoli di questo paesino è stata davvero una sorpresa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...